Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’INTERVENTO DI ELENA PANTALEO AL CONI

Questa mattina nel Salone d’Onore del CONI si è tenuto il convegno dal titolo “Atleti nello sport tra FSN e DSA: la peculiarità della figura femminile” organizzato in collaborazione con il Comune di Trieste e con il patrocinio di ANCI. Presente in qualità di relatrice la nostra Elena Pantaleo, pluricampionessa di kickboxing e consigliere nazionale CONI: “Per creare una società più equa bisogna portare lo sport a tutti”.

I lavori del convegno sono stati aperti dal discorso introduttivo di Francesca De Santis, l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Trieste e consigliere nazionale CONI, a cui ha fatto seguito quello di Roberto Pella, vicepresidente di ANCI, collegato da remoto. Ha poi preso la parola il padrone di casa Giovanni Malagò, presidente del CONI, che ha precisato come “ci saranno sempre più donne protagoniste e sono felice di questo percorso di crescita e di formazione, c’è una classe dirigente che giustamente spinge e incalza. Nessuno può sottrarsi alle dinamiche elettorali ma è importante che si possano candidare le persone nello stesso identico modo. C’è anche una legge dello stato che tra l’altro prevede che ci sarà un fortissimo rinnovamento ai vertici: io credo che questa sia un’ulteriore opportunità. Continuiamo a parlarne tutti con cognizione di causa: media, stakeholder, attori, dirigenti. Arriveremo a toglierci ulteriori soddisfazioni”. 

A coordinare il dibattito Diana Bianchedi, Project Manager di Milano Cortina 2026. Molto apprezzati anche gli interventi degli altri relatori Antonella Del Core (Giunta CONI), Giulia Quintavalle (Consiglio Nazionale CONI), Carlo Bordini (presidente FID) e Davide Battistella (Presidente FASI).

Clicca qui per vedere il video.